Chi Sono

KarmaDiffusori

Mi chiamo Umberto Mario Garipoli e sono venuto alla luce – al neon – in una fredda notte di alcuni anni fa. Le mie prime parole sono state “Mamma”, “Papà” e “Passami quel fumetto”. Leggo di tutto, voracemente, da Topolino a Dino Buzzati, passando per L’Uomo Ragno. Macino carta come il trita-documenti di un’azienda dedita al nero e consumo matite come un temperino elettrico impazzito.  Inchiostro, grafite e cellulosa sono le mie fate madrine. Ho una grafia che ha fatto impazzire diversi egittologi negli anni ma non scrivo male, quando sono al computer.

Vivo nella provincia della provincia e ho un brutto rapporto con i mezzi di trasposto pubblici, soprattutto i treni. Approfitto delle ere geologiche trascorse nei convogli per sceneggiare fumetti e scrivere racconti. Il mio tempo libero invece lo spendo… in treno, per colpa di tutti i ritardi ma lo occupo disegnando. E non solo le vignette che vedete a queste latitudini.

E ora scusatemi, ma ho un treno da perdere.

I commenti sono chiusi.