Benvenuti

KarmaDiffusori

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Scusate il ritardo.

Secondo un recente studio dell’Istituto Internazionale di Ricerca Varia ed Eventuale, il pendolare, noto scientificamente come Homo Pendularis Italicus, è l’essere vivente che più di ogni altro può ripetere questa frase: “Scusate il ritardo”.

Io sono uno di loro.

Sono Umberto e quel che faccio è raccontare la vita dei pendolari Su questo sito troverete ogni giorno una vignetta che racconta le disgrazie del “pendolare Zero” e ogni tre settimane una storia a fumetti che scava nei misteri di Trenord. Così facendo cerco di alleggerire la giornata alle anime sperdute del girone infernale di chi – tutti i giorni – utilizza il treno per recarsi da casa a lavoro e viceversa. In poche parole sono un mezzo Virgilio per una moltitudine di Dante, ma con due sostanziali differenze:

–          1 diversamente dal Maestro del Sommo Poeta utilizzo anche il disegno

–          2 e più importante, di divino su queste rotaie non c’è proprio niente.

La rutilante vita del pendolare infatti è costantemente minata dalle angherie di Trenord, fatte di ritardi, cancellazioni, cambi destinazioni ecc. per non parlare delle tragedie che si consumano una volta saliti sul convoglio.

Se anche per voi è snervante dover stare in treno sessanta minuti per un viaggio che ne dovrebbe durare venti, oppure siete stufi di aspettare un treno al freddo perché è la vigilia di Natale ma voi eravate già in stazione a luglio, benvenuti. E abbandonate ogni speranza, di riuscire ad arrivare in orario, o voi che entrate. Questo è Ritardatari’s Karma.  Spero possiate trovarvi bene qui, ma se così non fosse, beh…

…ci scusiamo per il disagio.

Lo stendardo di Ritardatari’s Karma

I commenti sono chiusi.